Ottimizzazione SEO

Tempo fa, cercando su Internet qualcosa inerente alla SEO (e quindi all'ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca), mi sono imbattuto in un articolo che elencava le domande più frequenti sulla SEO: 100 domande sulla SEO, per la precisione.

Voglio condividere con te quella che più mi ha fatto sorridere:

L'errore SEO più comune? NON avere un sito web!

Per quanto possa sembrarti banale, ti assicuro che non è così: pensa a tutte quelle attività che ancora oggi NON hanno un sito web.

Non mi riferisco alle grandi Aziende, sia chiaro, ma a tutte quelle realtà più piccole che, nonostante tutto, ancora si guardano bene dall'andare online e dall'iniziare a muovere i primi passi in questo mondo "a loro sconosciuto".

Ma non è questo il motivo per cui, tra i molti errori SEO che si possano commettere, quella domanda (e quella risposta) mi avesse fatto sorridere.

Sono convinto, infatti, che il più grande errore SEO sia esattamente l'opposto, ovvero che basti avere un sito web per essere trovati.

Non sapendo quale sia la tua idea, voglio confidarti l'idea che mi sono fatto su quello che la maggior parte delle persone con cui parlo ogni giorno crede (o è convinta di sapere) riguardo alla SEO, all'ottimizzazione e al posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.

La credenza più diffusa - chiaramente, secondo la mia "umile" esperienza personale - è questa (in questo preciso ordine):

  1. ho un sito web ==> chiunque può trovarmi
  2. chi mi cerca (o più correttamente, cerca quello che faccio) mi trova ==> chunque sia interessato al mio prodotto/servizio MI TROVA
  3. chi cerca quello che faccio mi trova e quindi ho la possibilità di vendere di più ==> chiunque sia interessato al mio prodotto/servizio MI TROVA su Internet e, di conseguenza, VENDO DI PIU'

Se anche tu credi sia tutto così "semplice", non prendertela, ma devo distruggere tutti i tuoi sogni di gloria.

Purtroppo, non è così. O meglio, OGGI non è più così. O meglio ancora: OGGI, IN MOLTI SETTORI non è più così.

E' vero che:

  • SE tu fossi l'unico a vendere il tuo prodotto/servizio
  • SE - tra le persone che vendono lo stesso prodotto/servizio - tu fossi l'unico (o uno dei pochi) ad avere un sito
  • SE ci fossero persone che iniziassero a cercare su Internet il tuo prodotto/servizio

allora tutto quello che ho scritto prima potrebbe essere vero.

Posso assicurarti che OGGI, invece, nella stragrande maggioranza dei settori la concorrenza è diventata talmente alta che NON può bastare avere un sito web per essere trovati.

Ed è qui che entra in gioco la SEO.

Di cosa sto parlando? Mettiti comodo che ti svelo tutto.

SEO: cos'è?

La SEO (Search Engine Optimization) è l'arte - ebbene sì, io la considero proprio un arte! - del riuscire a posizionare un sito web sui motori di ricerca sulla base di quello che le persone cercano su Internet.

L'ottimizzazione SEO consiste quindi nel creare tutti i presupposti per cui un sito web possa essere POSIZIONATO tra i risultati dei motori di ricerca prima degli altri (siti web concorrenti) quando le persone effettuano una ricerca.

Per aiutarti a capire, voglio farti questo esempio (legato al mio settore).

Prova a metterti nei miei panni - o meglio, nei panni di una persona potenzialmente interessata a quello che faccio - cerca su Google "consulente seo" e osserva i risultati:

Consulente SEO 

608.000 risultati, circa!

Prova a restringere la cerchia con "consulente seo Varese" e guarda come cambia la SERP (Search Engine Result Page, della quale ti spiegherò meglio più avanti):

Consulente SEO Varese

Beh, dovrei ritenermi fortunato: 256.000 risultati.

Ma un "consulente seo varese bravo"?

Consulente SEO Varese bravo

Ottimo, solo 25.600 risultati!

A questo punto voglio farti due domande, secondo te:

  1. quante sono le Aziende (o i freelance) che, come me, offrono servizi di consulenza SEO?
  2. quanti, di questi, offrono servizi di consulenza SEO a Varese?

La risposta è: TANTI!

Non solo: è vero che io abito a Varese e posso essere disponibile per una consulenza SEO a Varese, ma questo non significa che io non possa essere disponibile per una consulenza SEO anche a Milano o in una qualsiasi altra città italiana, anzi!

Prova a riportare questi esempi alla tua attività, effettuando qualche ricerca inerente al tuo settore o ad un tuo prodotto/servizio: ti accorgerai quanta sia alta la concorrenza.

Più alta è la concorrenza, più dovrai faticare per posizionare il tuo sito davanti agli altri!

Ok Gianluca, quindi come posso posizionare il mio sito web davanti a quelli dei miei concorrenti?

Non avere fretta e leggi attentamente le prossime righe.

SEO: come ottimizzare un sito web per i motori di ricerca

Tornando agli esempi legati al mio settore, puoi immaginare che "consulente seo" o "consulente seo varese" NON siano le uniche ricerche effettuate dalle persone che cercano un consulente SEO o siano interessate ad una consulenza SEO per la propria attività (dando per assodato che ci siano persone che effettivamente cercano una consulenza SEO su Internet).

La prima cosa da fare è scoprire cosa realmente cercano le persone in relazione alla tua attività.

ATTENZIONE perchè questo è il passaggio fondamentale:

quali sono le parole (e gli insiemi di parole) che le persone utilizzano su Internet per cercare la soluzione di un problema che il tuo prodotto/servizio è in grado di risolvere?

Per conoscere quali sono le parole (avrai già sentito parlare di "parole chiavi" o keywords) utilizzate dalle persone sui motori di ricerca, hai 2 possibilità:

  1. eseguire una ricerca "fai da te" di queste keywords - in alcuni casi non è poi così difficile ipotizzare quali siano le parole utilizzate dalle persone
  2. effettuare un'analisi SEO specifica - è l'unico strumento in grado di farti conoscere ESATTAMENTE quali sono le parole che utilizzano le persone quando effettuano una ricerca inerente al tuo settore/prodotto/servizio

Ma voglio dirti di più.

In alcuni casi, non è solo una questione di sapere quali sono le parole (e gli insiemi di parole) che le persone utilizzano quando cercano qualcosa su Internet, bensì di capire qual'è l'intendo di ricerca:

cosa sta cercando realmente una persona quando utilizza una parola (o un insieme di parole)?

Più sarai bravo a capire cosa cercano ESATTAMENTE i tuoi potenziali clienti on-line, più riuscirai a fornire loro dei contenuti in grado di avvicinarli al tuo prodotto/servizio.

A questo punto, se hai compreso questo passaggio fondamentale, avrai anche intuito come IMPOSSIBILE ottimizzare un sito web per i motori di ricerca senza conoscere, prima, quali sono le ricerche effettuate.

L'ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca (SEO) è SOLO il passo successivo di un'analisi SEO.

Solo dopo aver capito cosa cercano le persone (e come lo cercano) su Internet, potrò ottimizzare un sito web cercando di favore il più possibile il suo posizionamento sui motori di ricerca (rispetto ai siti web concorrenti).

Analisi SEO: cos'è e come funziona?

Tralasciando la prima opzione (della quale ti parlerò in un altro momento), l'unico modo per sapere ESATTAMENTE quali sono le parole che utilizzano le persone inerenti al tuo settore/prodotto/servizio è effettuare un'analisi SEO utilizzando dei software specifici.

Grazie all'utilizzo di questi software è possibile scoprire infatti (per ogni settore):

  • quali sono le parole (e gli insiemi di parole) cercate dalle persone
  • quali sono i VOLUMI delle ricerche: è possibile conoscere il numero delle ricerche effettuate (di una parola, di un insieme di parole, ANCHE in un determinato periodo di tempo)
  • quali sono i siti web concorrenti e che posizione occupano sui motori di ricerca in relazione a determinate parole e insiemi di parole
  • ecc, ecc, ecc...